varie, vita di tutti i giorni

Urgenze

30 giugno 2013

Laura sogna

Un cicchetto di Xanax, forse troppo abbondante, io (io?) che vado a messa con mia madre, incontro tra le panche della chiesa un neurologo che mi dice quanto sono fuori di testa e che la mia storditaggine si può notare da come tengo la porta del garage.

Un’urgenza è un’urgenza anche la domenica pomeriggio.

Come avete capito non si tratta di roba creativa, ma ho bisogno di uno psicologo, uno psichiatra, un neurologo e anche di un geriatra, in mancanza dei suddetti mi potrei accontentare anche di un esperto dei numeri del lotto.

Uno a scelta basta che sia bravo nell’interpretare ciò che avviene quando riposo perché da qualche tempo devo dire di essere così presa da allucinazioni e visioni oniriche da spavento. Ormai quasi ogni notte faccio molti sogni che a volte si tramutano in vere e propri incubi, a volte talmente assurdi da colpirmi e rimanermi impressi per diversi giorni. Assurdi forse è la definizione più giusta, perché di visioni talmente immaginarie e paradossali alle quali sinceramente non riesco a dare un’interpretazione .

Chissà che cosa vogliono dire, che messaggi mi vogliono far pervenire.

Il sogno avviene in particolare alla fase REM del sonno e secondo la teoria psicoanalitica di Freud, sarebbe la realizzazione allucinatoria durante il sonno di un desiderio inappagato durante la vita diurna.

Iniziamo bene, ALLUCINAZIONI & DESIDERI.

Altre teorie che poco comprendo, non essendo esperta e studiosa della materia, mi han fatto capire che il fatto di sognar e soprattutto cosa, va indagata. Non ho ancora compreso se c’è un nesso tra quello che succede nella vita reale e quello che avviene nel sogno, oppure sono veramente desideri inappagati della persona.

Comunque io sono sempre la protagonista delle mie visioni oniriche, pochi attori non protagonisti e ancor meno comparse. Sono sempre colei che agisce.

Questa notte ho sognato che avevo letteralmente esagerato con le gocce di Xanax, erano cadute troppe di gocce, non una dose mortale ma abbastanza da andare a messa con mi a madre e trovare tra le panche mio cugino con a fianco il neurologo (mai visto prima) . Allo stesso io  mi sono avvicinata e  gli ho chiesto se sarei morta con quel famoso cicchetto e lui mi ha rassicurata. Inoltre ho approfittato dell’occasione (sempre in chiesa) per domandargli il  perchè io sia così fuori di testa, la sua risposta è stata che non c’è rimedio e che il mio stato mentale si vedeva, non solo da quello che scrivo e faccio ogni giorno, ma dalla porta scrostata del garage che aveva analizzato per caso quella mattina.

Non ho speranza.

Io in attesa di saperne di più mi sono data qualche piccola spiegazione:

  • con l’anti ansia, non ho mai abbondato, anzi, ma ieri sera scendeva molto, molto velocemente, tanto da domandarmi quante ne fossero cadute. #dosatoridigoccedelpiffero
  • dal neurologo dovrei andare per davvero, visto che ho delle terribili emicranie con una novità (l’aura), mio cugino mi ha consigliato quello dove va lui e che nel sogno era al suo fianco in chiesa.  Che non sia mai un problema neurologico la causa della mia emicrania oftalmica? #maledettissimomalditesta
  • con la prima parte della risposta alla storia dello mio stordimento costante, non mi ha rassicurato, nulla di nuovo sotto il sole. #solitascema
  • la cosa però strana è la porta del garage. Ma che cosa c’entra il mantenimento in buono stato della porta del garage che abbiamo oltretutto in affitto? Che l’incuria delle cose che posseggo o che  detengo momentaneamente siano lo specchio del mio cervello pieno di tarli  e scrostature? Io comunque  per quest’ ultimo fatto mi sono fatta un’idea ben precisa di quello che devo fare. Pagare l’affitto. #pagaresemprechevitadimerda

Il fatto di pagare l’affitto mi era venuto in mente in settimana si vede che ho rielaborato il mio incubo.

E quella volta che mi sono imbarcata sulla gazzella dei Carabinieri (ora Subaru horribilis) e sono andata alla ricerca di un delinquente percorrendo delle strade buie. Un unico appunto, i posti erano tutti occupati e mi sono imboscata nel bagagliaio, cosa potessi vedere dal bagagliaio e cosa ci facessi solo io lo posso capire. #salvatricedelmondofallita.

E quella volta che mi sono comprata una casa al porto di Varazze al 1° piano e che c’erano solo finestre, bagno compreso?… potrei scrivere per ore, giorni, mesi, anni.

Secondo me comunque riesco a farmi del male anche nei sogni, perchè le trasposizioni e coincidenze tra vita reale e onirica ci sono.

Di solito però non accumulo così tanti pensieri negativi tutte insieme, nella vita reale le dilaziono nelle ore e nei giorni, nel sogno invece mi piace farmi del male concentrando tutto in pochi minuti.

Mai roba allegra o qualcosa di bello, non so, qualche gita rilassante, qualcosa di ancor più rilassante e un po’ coinvolgente, qualcosa di sentimentale con Brad Pitt entusiasta della cosa, o con il George di turno, tutto fa brodo, ma mai nulla di tutto questo, sono specialista in brutture e incubi costanti.

Ma voi sognate?

Ditemi di sì! Ho bisogno di aiuto.

Anche a voi capitano queste cose che fanno riflettere, o ve ne fregate?

Potresti essere interessato anche a :

No Comments

  • Reply Paty 30 giugno 2013 at 15:54

    anch’io sogno, sicuramente tutti lo facciamo, ma di rado ricordo i sogni. Però potresti veramente scrivere un libro, non solo per diventare famosa, ma per scaricare le tensioni che hai accumulato dentro di te e che riversi nei sogni/incubi.
    Ora ti faccio ridere: da ragazza con gli amici parlavamo di sogni e tutti ricordavamo di averne fatti di bellissimi, ma nessuno era in grado di raccontarli. Ci siamo quindi messi d’accordo di preparare sul comodino foglio e penna per scrivere al buio ciò che al momento si sognava. Ecco, io mi sono svegliata felice, felicissima, il sogno era stato stupendo e sul foglietto c’era scritto qualcosa, lo avrei rivissuto!! Che meraviglia!! Sul foglietto c’era scritto “il cane è blu”. Non ti dico le risate … ma allora ciò che mi pareva stupendo era tutto lì? Mah.
    Fammi sapere qualcosa, sono curiosa quanto te
    baci e fusa
    Paty

    • Reply islaura 30 giugno 2013 at 19:01

      Ciao Paty dovrei scrivere per mezza giornata tutti i giorni;)
      Ma vi siete scambiati i foglietti o era il tuo il sogno con il cane blu?
      Però che forti, proprio oggi parlavo con una mia amica che i nostri figli sono poveri di idee, stimoli e fantasia.
      Una volta si rideva e ci divertivamo con veramente poco 🙂
      Baci anche per te 🙂

      • Reply Paty 1 luglio 2013 at 8:15

        sempre per farti ridere … era il mio sogno quello col “cane blu”, ma era tutto lì, non c’era scritto altro!
        Hai ragione i ragazzi oggi hanno tutto preconfezionato, e dove mettono la fantasia? Devono sforzarsi di esercitarla altrimenti non ci sarà progresso.
        baci e fusa rilassanti tutte per te
        Paty

        • Reply islaura 1 luglio 2013 at 11:46

          Come vorrei sognare io un cane blu….
          Buona giornata
          <3

  • Reply rosy 30 giugno 2013 at 19:31

    xanax?? anch’io lo prendevo e anch’io facevo sogni terribili….tipo una famiglia che viveva su delle impalcature in fiamme producendo marmellate…..tutto è passato quando ho capito che l’ansia va curata…non placata altrimenti esplode come può specie la notte…..il mio psicologo mi ha spiegato che è tipico degli artisti…se può consolarti succedeva a Leonardo e a Van Gogh….buona notte! Rosy

    • Reply islaura 30 giugno 2013 at 19:47

      Che consolazione, peccato che io non sia un’artista 😉
      Purtroppo l’ho dovuto prendere per ragioni di “cuore”, mi stava impazzendo, avevo battiti alterati e pressione alle stelle dovuto a un brutto momento di stress famigliare.
      Infatti anche secondo me non è la cura ma un tampone, comunque sono stata meglio quasi immediatamente.
      Gli incubi comunque li avevo anche prima, diciamo da un annetto a questa parte. Ma che barba….
      Grazie dei buoni consigli
      🙂

      • Reply rosy 30 giugno 2013 at 20:39

        NON SEI UN’ARTISTAAAA????? alzi la mano chi non è d’accordo!!!!!!! Ciao! Rosy

        • Reply islaura 30 giugno 2013 at 20:59

          In casa stanno alzando tutti non una ma due mani 😉
          Grazie di cuore
          🙂 🙂 🙂

  • Reply BarbaraSpeedy 30 giugno 2013 at 21:29

    1° Lo xanax è evidentemente fonte di sogni strambi visto che capita anche a me!!!
    2° anche a me capita poi di ricordarli per parecchio, ma adesso non me ne viene neanche uno..
    3°di solito però faccio sogni dove corro corro e non riesco mai a fare quello per cui sto correndo..me ne capitano di tutti i colori!! Questo dimostra che sono molto fuori di testa….
    4°è consolante sapere che capita agli artisti….magari siamo sulla strada buona per diventarlo!!! Aahahahahah…

    • Reply islaura 30 giugno 2013 at 21:36

      Tutto ‘sto sognare allora serve a qualcosa?
      Dici di si?
      Ma io sognavo anche prima, ma cose magari che non avevano attinenza con il reale, ora “somatizzo” tutte le peggiori cose che mi succedono soprattutto prima di andare a dormire e ci costruisco sopra qualsiasi cosa 😉
      La sera che sentivo la musica alta e pensavo provenisse dal porto della mia città, poi ho sognato di comprarci una casa tutta a vetri, ma che roba stranissima 😉

      Grazie del sostegno, come sempre <3 <3 <3

  • Reply BarbaraSpeedy 30 giugno 2013 at 21:40

    Mahhh, speriamo che serva!!! Io però quasi quasi me li scrivo….alcuni sono veramente incredibili che meritano, dopotutto è la nostra “zucca” che li produce!!

  • Reply Erika di Minimoda 1 luglio 2013 at 10:31

    Potrei scrivere ore su questo argomento, ti dico solo che se esistesse qualcosa per nn sognare più lo prenderei subito! E spero di non aver trasmesso alle mie bambine questa mia predisposizione a sognare, tanto, male e a ricordare tutto, e mi sveglio la mattina stanca e stordita, perplessa o impaurita, e nn prendo neppure roba x dormire.
    Per il mal di testa invece ti dico che sono stata in cura x quasi 20 anni (ne ho 40) e sono stata curata con farmaci che alteravano il mio stato d’animo, rendendomi o rincoglionita o ipereccitata, ma mai me stessa.
    Adesso prendo solo farmaci (bombe) al momento, che purtroppo me lo fanno passare ma mi lasciano in una
    “bolla” per tutto il giorno.
    In ogni caso la notte la odio, porta con se solo incubi e brutte sensazioni.
    Un abbraccio
    Erika

    • Reply islaura 1 luglio 2013 at 12:57

      Anche io prendevo bombe, Erika, Toradol e ho detto tutto. poi in gravidanza mi buttavo sulla tachipirina e ancora oggi la prendo 1 giorno si e 1 no. Penso di essere nata con il mal di testa, ne ho ricordi anche a scuola soprattutto nelle medie. Ora mi si alternano alle emicranie con l’aura meno forti ma mi stordiscono di più, rimango in quella bolla per 3 giorni e ne esco sconvolta, con una fotosensibilità da paura e indolenzimento ovunque…
      Per gli incubi non so che far neanche io, vado a letto terrorizzata e come dici tu, mi sveglio più stordita di prima 🙁
      Un abbraccione anche a te e dimmi se trovi la formula magica per i nostri problemi, fammi un fischio 🙂
      🙂 🙂 🙂

  • Reply debora 1 luglio 2013 at 14:16

    Laura, certo che sogno, e i miei sogni sono articolati e surreali come e più dei tuoi.. Ho iniziato molti anni fa a fare sogni che io definisco strani, poi al mattino quando mi sveglio, quando li ricordo, penso che sarebbe ottimo materiale per u libro o per una storia a fumetti.. C’è un sogno molto particolare che feci quando andavo alle superiori, ma che ricordo tutt’ora e sulla base del quale sto scrivendo un libro, per cui non posso anticiparti nulla qua, ma se vorrai sapere, scrivimi in privato e te lo racconterò.. In genere faccio sogni davvero molto strani e davvero surreali, anche di più dei tuoi, ci sono personaggi immaginari, alcuni personaggi sono degli di un romanzo fantasy, oppure faccio un sogno ricorrente: sono in un luogo di mare, all’aperto, all’improvviso il cielo si annuvola e una tromba marina o un tornado si abbatte sulla città dove sono i e la mia famiglia, che scappiamo a gambe levate per metterci al riparo, e quando il tornado sta per prenderci in relatà o si dissolve o mi sveglio di soprassalto…
    Se decidi per il neurlogo, fammi un fischio che ti accompagno!!

    • Reply islaura 1 luglio 2013 at 15:24

      Ahhhhhh, aiuto, io sogni così truci non riesco ancora a farli,insomma mi devo ancora impegnare per raggiungere i tuoi livelli 😉
      Distruzione e tutta la sfera delle sfighe naturali, meteorologiche e quant’altro mi mancano 😉
      Uella una nuova scrittrice,fammi sapere quando uscirà il tuo libro che lo voglio!!!:)
      Tanti in bocca al lupo , per tutto.
      Laura.
      🙂 🙂

  • Reply Sabrina 11 luglio 2013 at 22:36

    Cara Laura, viviamo una vita troppo piena per restare sane nella testa! Il problema di cui stai parlando è una forma di depressione che è sempre più presente nella nostra società di pazzi!!! Ed è vero che le persone creative ( che hanno di solito una maggiore sensibilità) ne soffrono di più! Io alcuni anni fà ne ho sofferto, dopo un forte stress, e purtroppo ho dovuto curarmi con dei farmaci ( paroxetina) per 1 anno e mezzo, dopo di che ho smesso sempre con la paura di ricascarci !!! Sono passati 5 anni e adesso ho capito che fa parte di me, non mi arrendo… Quando il Mal di testa non mi da tregua inizio una cura a base di una pianta ( rodhiola rosea pura) per un paio di mesi ai cambi di stagione e adesso sto bene! Non ci sono spiegazioni a questo disturbo molto comune ( anche se molti hanno paura di parlarne ), il mio neurologo mi ha spiegato che è tutto un meccanismo chimico, ereditario e sociale. Bacioni!!! E guarda se trovi un medico che possa aiutare con la pastiglia giusta, è importante!

    • Reply islaura 12 luglio 2013 at 10:32

      Vedo che sono in buona compagnia.
      Ambedue con più o meno gli stessi sintomi.
      Mi devo far curare per entrambe le cose, più che depressione è l’ansia che non mi da tregua 🙁 Cioè mai e poi mai avrei pensato che il fisico ne risentisse in questo modo .:(

      Un bacione enorme. 🙂 🙂 🙂

    Leave a Reply