collaborazioni, esperimenti, tutorial bimbi

Una cavigliera fai da te all’uncinetto

16 luglio 2013

cavigliera con campanellini a crochet

A volte, nei casi di emergenza l’unica cosa che mi viene in mente è prendere in mano l’uncinetto e creare.

Mai mi sbatterei a cucire e magari a imbarcarmi in qualcosa di sconosciuto e inaffidabile. L’uncinetto per me è un porto sicuro, un po’ meno sconosciuto delle altre tecniche che utilizzo nei miei esperimenti.

Qui potete trovare tante cosine di tutti i tipi, una galleria di immagini, tutorial, spiegazioni e illustrazioni a tema crochet. Comunque non mi vanto di saperlo  usare, però, in qualche modo, mi arrangio e in situazioni come quella dell’altra sera per me diventa certezza, penso con dinamicità e mi metto al lavoro senza ansia.

Quando poi mi si comunica che la sera stessa la figlia è invitata a una festa in tema gipsy, allora bisogna subito correre ai ripari. Cotone, tanto colore, campanelli simpaticissimi e naturalmente l’uncinetto hanno fatto si che nascesse una cavigliera adatta  alla serata.

Su Mamma Felice oggi potete trovare il mio articolo che vi spiega come farla, quanti punti realizzare e tutto quello che ne conviene.

Interessante è l’inserimento dei campanellini, inizialmente si infilano tutti sul filo da lavorare e quando si vuole posizionarne uno si inglobano nel punto che si sta eseguendo.

Ma vi lascio alle spiegazioni su Mamma Felice perché descrivere  a parole che cosa avviene con l’uncinetto, non è per nulla facile.

cavigliera bimba creata a crochet e campanelli

Buona lettura e buon lavoro!

 

Potresti essere interessato anche a :

No Comments

  • Reply carla 17 luglio 2013 at 19:36

    bella bella bella. questa passione per uncinetto e simili(…) è proprio una meraviglia, nelle tue mani. io onestamente ho troppo poca pazienza, so che in realtà non è questione di “pazienza”, ci ho pure provato, ma la lascio a chi è VERAMENTE abile, COME TE!!!! e i campanellini, poi… 😉

    • Reply islaura 17 luglio 2013 at 19:38

      Grazie Carla, ma sai che è semplicissimo e ci vuole veramente pochissimo tempo. Dai prova!!!!
      Un abbraccio grandissimo 🙂

      • Reply carla 17 luglio 2013 at 20:37

        …magari in un’altra vita… scherzo! non si sa mai… 😉

        • Reply islaura 17 luglio 2013 at 21:07

          mavvvaaaa dai che si fa presto. provaaaa!!!!! 😉

    Leave a Reply