esperimenti, lana, plastica, tiger, tutorial bimbi

tricotin con le bottiglie di plastica

1 febbraio 2013

TRICOTIN di bottiglie

L’altro giorno ero a Genova e in via San Vincenzo c’è un negozio che si chiama Tiger  dove mi perdo immancabilmente ogni volta che ci  metto piede.

Tanti mi hanno chiesto dove prendo le perlone di legno, le trovo in questo negozio dove faccio razzia di tante altre cose. Tiger  è un marchio danese importatore di numerose categorie di prodotti, dall’ Asia e da paesi occidentali. I prodotti Tiger sono venduti in Danimarca e in molti paesi europei. Se andate sulla sezione “Cerca Negozi” troverete il punto vendita più vicino a voi.

Tutto questo per dire che ho comprato il tricottino alla folle cifra di 3 euro.

Emma logicamente me l’ha subito rubato così ho pensato di costruirmi i tricotin da sola, dato che quello piccolo ce l’avevamo ho pensato di farli mega.

Grandi tricotin , ma con cosa? Il primo materiale che mi è venuto in mente che è rotondo e che si può facilmente tagliare è la bottiglia di plastica.

In casa avevo una bottiglietta della Coca-Cola e una bottiglia da 1,5 l.di acqua.

L’esperimento l’ho fatto con la bottiglietta piccola, che misura 20 cm. di circonferenza nella parte più larga. Ho eliminato il collo, per intenderci la parte dove si ristringe, tagliato il fondo e ho iniziato la divisione tra i perni e gli spazi liberi.

Io le parti sporgenti li ho chiamati “perni”, non so se chiamino in un’altro modo, abbiate pazienza in questo post li nomino sempre con questo termine magari non corretto.

misure tricotin bottiglia

Per cui ho diviso la bottiglia in 6 perni da 1 cm. distanti 2 cm uno dall’altro.

L’altezza di ogni sporgenza dovrà essere circa 1 cm., se i tagli netti dovessero risultare taglienti fare dei taglietti obliqui sugli angoli dei perni e passare leggermente un po’ di fiamma su di essi.

A questo punto si può iniziare il lavoro. Il montaggio delle maglie e la lavorazione con il filo di lana è uguale a quello dei tricotin classici, nel caso non foste capaci provo a farvi vedere come si fa.

tricotin con una bottiglia

Come appare durante la lavorazione.

collage tricotin

tricotin con una bottiglia di plastica

I vari passaggi si faranno con le dita tenendo  il filo tra pollice e indice.

Proseguire per tutti i perni sino alla lunghezza desiderata, tirare il filo che all’inizio è stato messo dentro la bottiglia , il lavoro si chiude automaticamente.

tricotin termine

Al termine, tagliare il filo e passarlo in ogni maglia che si trova dentro il perno, sfilare la maglia per facilitare l’esecuzione.

Ne ho costruito uno anche più grande, con la bottiglia da 1,5 l. d’acqua.

tricotin con bottiglia in lana rosa

tricotin con bottiglia di plastica e lana rosa

Come vedete sono ancora in piena lavorazione, ma ho in mente qualche progetto particolare.

Alla prossima, ora vado a terminare il lavoro con la lana rosa. 🙂 🙂 🙂

P.S. : ho usato una lana molto grossa,  se si vuole lavorare una lana più sottile bisognerà aumentare il numero dei perni per avere una lavorazione più compatta.

Potresti essere interessato anche a :

19 Comments

  • Reply Debora 1 febbraio 2013 at 13:57

    Oh ma che bello veramente, hai avuto una bellissima idea. Guardando la tua spiegazione cerco di copiare il tuo progetto. Ci riuscirò? Grazie.

    • Reply islaura 1 febbraio 2013 at 14:09

      Ciao, spiegare con la fotografia come si fa a girare il filo attorno a perni non è semplice, me ne rendo conto.
      Prova e poi magari se non ti riesce ci risentiamo.
      Grazie di aver lasciato un commento 🙂

  • Reply magliamo 1 febbraio 2013 at 20:09

    Magica!!!!!

    • Reply islaura 1 febbraio 2013 at 21:07

      Grazie carissima <3

  • Reply simona 2 febbraio 2013 at 14:54

    Le parole sono sempre superflue quando guardo le tue creazioni! Poi mi dici cosa si potrebbe realizzare? Un bacio <3

    • Reply islaura 2 febbraio 2013 at 16:15

      Sto pensando come utilizzare questi grandi “biscioni” che sono usciti…
      Tra qualche giorno metterò i prototipi 😉
      Grazie Simona di aver lasciato un commento.
      Buon fine settimana
      Laura

  • Reply Alessandra 3 febbraio 2013 at 10:19

    Ciao Laura è da un pò che ho trovato il tuo sito,mi piace, così ogni tanto ti vengo a trovare.Abbiamo delle cose in comune,abito anch’io in liguria in un paesino dell’entroterra di Albenga e sono dell’ acquario, mi piace usare le mani e farle usare; così sono diventata,con un’amica la responsabile della biblioteca che abbiamo aperto 3 anni fa e siccome leggere è faticoso…cerchiamo di far diventare questo luogo un punto d’incontro organizzando laboratori per bambini e signore, che ci danno soddisfazione perchè sono abbastanza seguiti. A natale abbiamo preso spunto da un tuo lavoro,volevo mandarti una foto ma eravamo talmente prese nel seguire i bambini che ce ne siamo ricordate quando tutto era finito e loro tornati a casa…..adesso volevo sbirciare se per pasqua avevi fatto qualche cosa..così mi sono decisa di mandarti questa mail,che spero ti arrivi ,non sono il genio del computer,e spero che tu mi risponda così stiamo in contatto e non si sa mai ….salutoni Alessandra

    • Reply islaura 3 febbraio 2013 at 14:52

      Ciao Alessandra, grazie di avermi scritto.
      Mi fa sempre piacere ricevere mail e commenti di questo tipo, la prossima volta mi raccomando fai le foto ehhhh che voglio vedere le meraviglie che producete 🙂
      Per Pasqua ho veramente poco…
      Sono contenta che ci siano persone come voi che dedicano tempo e si impegnano per gli altri!!!
      Grazie delle belle parole e spero di ritrovarti presto 🙂
      Laura

  • Reply laura 4 febbraio 2013 at 8:39

    non ci credo!!!!
    tu sei un genio…
    e io che ho comprato l’apposito macchinino!!!! (quello piccolino)
    per quello grande ho rispolverato la maglieria magica di quando ero piccola 🙂

    • Reply islaura 4 febbraio 2013 at 9:53

      Ciao Laura.
      Io purtroppo la maglieria magica non l’ho mai avuta 🙁 comunque questo tricotin di bottiglia non assomiglia per nulla a quelli acquistati e neanche lontanamente alla maglieria magica. Sicuramente adattando le misure e facendo qualche esperimento in più magari i risultati potrebbero essere ottimali.
      Grazie infinite dei complimenti 🙂 🙂 🙂

  • Reply Anna-NearteNeparte 9 febbraio 2013 at 19:56

    la tua idea è davvero bella e si può utilizzare con grandi e piccini, devo assolutamente sperimentarla e quando lo farò ovviamente ti citerò come mia musa ispiratrice! grazie
    Anna-NearteNeparte

    • Reply islaura 9 febbraio 2013 at 20:18

      Grazie Anna, grazie di tutto 🙂 🙂 🙂

  • Reply Giulia 22 febbraio 2013 at 8:46

    ho trovato per caso il tuo sito e i tutorial: sei un genio soprattutto per la condivisione! Grazie! ora mi iscrivo alle news!!!

    • Reply islaura 22 febbraio 2013 at 9:32

      Grazie Giulia, mi fa piacere che il sito ti sia piaciuto, grazie di cuore 🙂 🙂 🙂

  • Reply tricotin con le bottiglie di plastica | bricolo | Scoop.it 26 febbraio 2013 at 20:52

    […] L'altro giorno ero a Genova e in via San Vincenzo c'è un negozio che si chiama Tiger dove mi perdo immancabilmente ogni volta che ci metto piede.  […]

  • Reply Sara 3 maggio 2013 at 21:12

    che idea favolosa!!! ci provo subito!!!!

    un baciotto
    Sara
    This is Sara

  • Reply Orecchini di bottiglia | Mamma Felice 18 settembre 2013 at 7:01

    […] Le bottiglie le ho usate tante volte per farne collane, orecchini, spille, bracciali e tutti i monili possibili, sino ad usi alternativi come la realizzazione del mega tricotin. […]

  • Reply elena fiore 8 dicembre 2015 at 20:26

    Sei proprio brava, geniale ed umile? What else ;))) ? Complimentissimi davvero!
    E non solo per questo post! Ciauuuu, elena

    • Reply IsLaura 8 dicembre 2015 at 21:32

      Grazie infinite Elenita <3 <3 <3

    Leave a Reply