tutorial, tutorial bimbi, varie, vita di tutti i giorni

Segnalibro con coda di drago

26 marzo 2014

segnalibro con coda di drago dorata Quanti che hanno bambini, maschi o femmine che siano, hanno dinosauri o draghi in casa?

Vedo tante mani alzate! 🙂 Insomma noi ne abbiamo una batteria da far paura, famiglie numerosissime di adulti media grandezza, squadre da formare classi di asili nido per draghi piccolissimi, dinosauri medi e bestie enormi da far paura. Ogni tanto qualcuno scompare, per poi riappare moltiplicato e non è stata ancora svelata la magia.

Comunque è un po’ di tempo che penso di utilizzarli in maniera alternativa, soprattutto quelli che Gianluca ultimamente scarta. Ora gli piacciono più i dinosauri e i  draghetti sono caduti in disgrazia. Ben per me che ne ho scelto uno per farne un segnalibro.

Ma come ho fatto?

Occorrente per draghi segnalibro

Occorrente:

  • draghetto di dimensione opportune;
  • graffette fermacarte;
  • taglierino;
  • fuoco da accendino o fornello di casa, pinze.

Opzionale: come vedremo in seguito, vernice color oro.

Tempo di realizzazione: 3 minuti.

Difficoltà: facilissimo.

Osservazioni: la scelta del drago è importante, insomma la grandezza della parte posteriore è fondamentale, l’opzione andrà fatta in funzione della grandezza del libro, sempre se la cosa sia possibile. Il drago non deve avere zampe più lunghe dell’altezza del libro.

 Sezionamento drago con taglierino  per segnalibro

Step 1.

Facendo attenzione, con il taglierino sezionare in 2 il drago di plastica- gomma. Muovere poco la lama, il taglio non sarà semplicissimo, l’animaletto sembrerà durissimo, ma muovendo poco la lama parrà di tagliare il burro.

Graffette fermacarte e drago.

Step 2.

Scegliere delle grandi graffette fermacarte in metallo, verificarne la misura, la larghezza non dovrà essere più grande dell’addome sezionato del drago.

Inserimento taglierino addome drago.

Step 3.

Sempre con il taglierino fare una piccola fessura nella posizione dove sarà inserita la graffetta. Questo faciliterà il posizionamento della graffetta scaldata.

Scaldare graffetta per segnalibro drago.

Step 4.

Con l’aiuto delle pinze, posizionare il retro della graffetta sul fuoco. Dovrà diventare incandescente.

Inserimento della graffetta addome drago per segnalibro.

Step 5.

Facendo attenzione inserire la graffetta rovente nella fessura creata precedentemente, il calore fonderà il materiale e il successivo raffreddamento ne salderà la posizione.

Segnalibro  con  giocattolo draghetto in gomma.

Ma io l’ho voluto fare un po’ faschion, personalizzarlo per bene e l’ho verniciato color oro.

Come dorare un draghetto per bambini e farlo diventare segnalibro.

Ho preso una bomboletta spray dorata, ho spruzzato la vernice sul mio segnalibro proteggendo con del nastro adesivo la graffetta. Una volta verniciato, ho lasciato asciugare il tempo necessario e poi…

Segnalibro con gioco bimbi, draghetto dorato.

Eccolo pronto con il suo compagno a fargli compagnia!

Potresti essere interessato anche a :

9 Comments

  • Reply mami 26 marzo 2014 at 14:05

    Questa poi! Ora vado a recuperare i gioppini dell’ovetto che Davide ha scartato e me ne faccio uno !! Non sranno dinosauri o draghi ma l’idea mi piace tantissimo!

    • Reply islaura 26 marzo 2014 at 16:06

      Grazie mille Valentina 🙂 🙂 🙂

  • Reply Simona - HobbysSimo 26 marzo 2014 at 15:30

    che dire.. sei davvero geniale!!!

    • Reply islaura 26 marzo 2014 at 16:06

      Graziiie <3

  • Reply firmatocarla 27 marzo 2014 at 10:20

    Hai detto draghi, per caso???
    Penso che potrei fare una intera famiglia di segnalibro senza che si accorgano che ne manca qualcuno… 😉
    Mi piace tantissimo l’effetto, penso che anche la grande apprezzerà 🙂

    • Reply islaura 28 marzo 2014 at 8:35

      Draghi, draghi!!!
      Anche noi siamo a quei livelli 🙂 In effetti l’effetto, scusa il giro di parole, è bello, poi pensavo che perdessero la doratura, invece regge benissimo. 🙂
      Un abbracci.

  • Reply cesca 27 marzo 2014 at 12:26

    Complimenti! Hai una fantasia davvero dirompente! Ti ammiro molto.

    • Reply islaura 28 marzo 2014 at 8:36

      Grazie Cesca 🙂 🙂 🙂

  • Reply Sara 23 maggio 2014 at 18:39

    Bellissimi!!! Dovrei avere qualcosa del genere in giro per casa e so già che fine faranno!!!
    (belli anche i libri!!! Marina mi è piaciuto davvero molto 😀 )

  • Leave a Reply