varie, vita di tutti i giorni

#mammacheblog come ti vedo

22 maggio 2014

Mammacheblog 2014

Non sarà un post pieno di immagini, dopo che per 2 volte ho perso la macchina fotografica al Mammacheblog. No! La terza volta la macchina per le foto se n’è stata tranquilla e serena a casa ad aspettarmi.

Non sarà un post con link a tutti, non mi ricordo la maggior parte delle persone che ho incontrato, o meglio le ricordo ma non le associo. Devo ancora prendere coscienza di chi ho incontrato e di conseguenza; collegare il viso, alla foto profilo, al blog o ancor peggio collegare il viso al blog che qualcuno mi ha sussurrato in un’orecchio. Son stordita, lo sapete e sicuramente qualcuno ci rimarrebbe male.

Non sarà un post con i gadget, dopo 4 giorni dal mio arrivo, la borsa è stata smantellata, mangiato il mangiabile, letto il leggibile e provato tutto quello che c’era da provare. Ringrazio tutti ovviamente.

Orbene, prima di iniziare devo ringraziare tutto tuttissimo FattoreMamma, ma tutto veramente, tutti, di nuovo e ancora. Un evento di 2 giorni riuscito benissimo. No tempi morti, no cose che sapevo già, no rotture, insomma tutto perfetto!

Che cosa ho imparato in queste giornate?

Ho imparato che se non te la tiri, è meglio.

Che se avessi anche prenotato prima il corso di Sporatacco, ora sui trampoli ci volerei e non sarei qui con le ciabatte da piscina ai piedi, con tutto il rispetto per il bicolore rosso e fucsia, ma sempre ciabatte restano.

Che se anche ti viene il ciclo puoi messaggiare a Elena di FattoreMamma (all’alba) e ti fa trovare 2 assorbenti al tuo arrivo.

Che anche se sei sola in una città come Milano, non sarai mai da sola.

Che NONserve essere: giovani, belli, eleganti, alti, magri, ricchi, famosi, sani, maschi o femmine o gay, non serve.

Serve essere delle persone, per persone intendo persone sul serio, non personaggi. Per cui serve avere umiltà, senso di condivisione, saper star bene con gli altri e voler bene al prossimo. Ma volergli bene sul serio, nel senso più ampio del termine quando io sento di avere dall’altra parte una persona che mi ascolta e mi sostiene o solo che ci capiamo, ecco quello è un amico con il quale condividere il mio pensiero.

L’appartenere a questo gruppo di persone che hanno come  scopo la crescita personale e professionale in un mondo così controverso e difficile delle blogger, ecco questa è felicità.

Il poter condividere le proprie gioie e i propri insuccessi con chi ce l’ha fatta , questa sì che ti da la forza per andare avanti.

Tanti mi chiedono: “Ma perchè  lo fai?”

Perché  io ho fatto e faccio un lavoro (saltuariamente)  che non mi piace e so perfettamente che cosa mi piace. L’odiarne uno per amarne alla follia  l’altro, ecco perché. E con questo non è detto che ci riesca sempre, le variabili  del destino esistono, come quelle dell’insuccesso.

Ma quello che ho ancora una volta imparato è che si vive l’oggi per migliorare il domani, anche se il tuo domani non sai mai che cosa ti porterà.

Non solo tecnica, analytics, strategia, SEO e quell’altra cosa strana che si chiama piano editoriale, ma anche cuore.

Io ci credo!

Questo articolo lo dedico a mio papà che sarebbe contento di vedermi felice e che purtroppo non c’è più.

Un particolare grazie di tutto cuore a Barbara di MammaFelice, alla quale devo tanto.

 

Potresti essere interessato anche a :

8 Comments

  • Reply riciclattoli 22 maggio 2014 at 10:09

    Sono stata davvero felice di averti conosciuta sabato. Che fossi speciale già l’avevo capito da quello che fai, ma tu sei proprio quello che dici: umile, anche se piena di talento, con il cuore grande, le mani che corrono velocissime, voglia di condividere e schiettezza. Sei rara e son felice di averti conosciuta! Valentina

    • Reply islaura 22 maggio 2014 at 12:09

      Grazie Vale, grazie di cuore.
      Sono felicissima di averti conosciuta e aver passato del tempo con te e le altre! 🙂
      Veramente.
      Un abbraccio dal cuore! <3

  • Reply Oltreverso 22 maggio 2014 at 14:04

    Mó piango….
    Ti abbraccio di nuovo, da qui.
    Paola

    • Reply islaura 22 maggio 2014 at 14:19

      Ma perchè piangi?
      Mannoooooo!!!!!
      Vi voglio e ti voglio bene Paola!
      Un abbraccio e un bacio enorme!

  • Reply mami 22 maggio 2014 at 21:29

    …e menomale che lo fai ! se non ci fossi bisognerebbe inventarti ! Un abbraccio grande!

    • Reply islaura 22 maggio 2014 at 21:40

      Anche a te Vale!!!
      Grazie infinite della compagnia, speriamo di vederci presto prestissimo!

      Un bacio enorme che più grande non si può!

  • Reply mamma risparmia ! 27 maggio 2014 at 23:28

    sabato? non ci siamo beccate che peccato, sarà per il prossimo anno , forse non più come mammarisparmia! ma come blogger sempre

    • Reply islaura 28 maggio 2014 at 9:14

      Ma perchè non più come mammarisparmia?

      Dai allora ci incontriamo sicuramente, alla prossima!!!!!

    Leave a Reply