fiore, pasta di mais, rose, tutorial

Fare una rosa con la pasta di mais

29 marzo 2013

rosa in pasta di mais IsLaura

Eccomi qui con un tutorialino su come fare una rosa in pasta di mais.

Nell’articolo precedente vi ho dato la ricetta della pasta di mais e oggi vi faccio vedere come si fa una rosellina. Personalmente ho iniziato a lavorare la pasta di mais e fare questi fiori tanti e tanti anni fa.

Le più grandi le utilizzavo per farne collane e spille, quelle microscopiche (ebbene si le facevo anche di pochi millimetri) le usavo per fare degli orecchini.

Una volta mi sono state persino commissionate per realizzare delle bomboniere, da quella volta li, per un po’ di anni ho avuto il rifiuto totale della riproduzione di questo fiore utilizzando la pasta di mais.

Ammettendo che la natura è ineguagliabile, io ho provato a riprodurla e quella che vedete è la mia tecnica per fare delle rose che possono essere utilizzate come bigiotteria.

Cosa fondamentale è la realizzazione della pasta di mais che vi sintetizzo qui di seguito:

  • 1 parte di Maizena chiamata anche amido di mais, 1 parte di colla vinilica, 1/2 cucchiaino di olio di vaselina, qualche goccia di olio essenziale per la profumazione, una goccia di tempera bianca.

Mescolate il tutto il un recipiente e riporre subito in un sacchetto di plastica ermeticamente chiuso. La pasta così composta non deve rimanere all’aria, purtroppo secca molto velocemente, per quanto riguarda la lavorazione io consiglio di attingere dal sacchettino e di lavorarla molto velocemente.

L’ alternativa di fare le varie porzioni e ricoprirle con del nylon.

Ora vi farò vedere come realizzare una rosellina, tenete vicino a voi oltre all’impasto, uno stuzzicadenti e un paio di forbici.

collage 1

Ho diviso la pasta facendo:

  • 11 sferette da 0,6 cm.
  • 1 sfera da 1 cm.

Ne potrebbero occorrere un numero superiore, dipende da quanto volete grande la rosa, la mia è di 4 cm. di diametro.

Con la pallina più grande creare un cono. Prendere le palline più piccole e ad una ad una schiacciarle tra pollice e indice, devono diventare petali sottile.

Porre il primo petalo tutt’ attorno a quello che diventerà il centro del fiore.

collage 2

Il primo petalo deve ricoprire tutto il cono. Appiattire un’altra pallina e poggiarla sul petalo appena chiuso formare un altro petalo e inserirlo sotto al precedente. Far aderire alla base.

collage 3

Proseguire inserendo i vari petali cercando di dare una curvatura agli stessi sino al termine del fiore.

Fiore in pasta di mais

Una volta terminato vi troverete un fiore un po’ “lungo”, se volete farne una spilla tagliate con un paio di forbici la parte eccedente.

Se volte farne una collana dapprima con uno stuzzicadenti forate il fiore e poi immediatamente sotto tagliate l’eccedenza, il fiore sarà un po’ più piatto e armonioso.

Il tutto deve essere eseguito con estrema delicatezza.

Lasciate asciugare con lo stecchino inserito e muovetelo un po’ durante il tempo d’essiccazione. La pasta di mais tende a ritirare e se per caso vi dimenticate qualcosa al suo interno la rimozione diventa difficoltosa. 😉

fiore di pasta di mais

Che dire l’ho preparata durante il pranzo, e adesso se ne sta bella tranquilla ad asciugare!

Ora è proprio giunto il momento di farci gli auguri.

Auguro a tutti una serena Pasqua, ci ritroviamo qui lunedì 1 aprile  puntuali per il Craft Tour!

🙂 🙂 🙂

Potresti essere interessato anche a :

12 Comments

  • Reply catia 29 marzo 2013 at 9:27

    è bellissimo, grazie <3

  • Reply catia 29 marzo 2013 at 9:28

    è bellissimo, grazie Laura 🙂

    • Reply islaura 29 marzo 2013 at 9:35

      Ciao Catia, grazie a te 🙂

  • Reply gioia amacrè 29 marzo 2013 at 10:06

    Laura, così è molto più semplice ed il risultato, sono sicura, sarà diverso da quello che ho ottenuto io, seguendo altre istruzioni(c’era la cottura della pasta prima della lavorazione e in più, non asciugava mai!!!!) Grazie, sei preziosa AS USUAL!!

    • Reply islaura 29 marzo 2013 at 11:06

      Ciao Rita, non è che si risolva il problema dell’asciugatura, le variabili che la influenzano sono molteplici, come l’umidità dell’ambiente;)
      Fammi sapere se è meglio con questa ricetta 😉
      Baci

  • Reply Giò 29 marzo 2013 at 13:05

    Semplice ma con un risultato perfetto 🙂 grazie

    • Reply islaura 29 marzo 2013 at 14:55

      Grazie Giò <3

  • Reply Stefy 29 marzo 2013 at 22:00

    Bellissima la tua rosa.
    Buona Pasqua.

    Stefy

    • Reply islaura 30 marzo 2013 at 8:33

      Grazie Stefy 🙂 🙂 🙂

  • Reply catia 23 aprile 2013 at 20:47

    <3

  • Reply Riciclare le spugne: un gufo | Mamma Felice 20 novembre 2013 at 8:02

    […] gli spiedini di carne. Solitamente lunghi o corti che siano li uso non per questioni mangerecce, ma per le rose o i manufatti in pasta di mais, oggi invece come supporto al nuovo abitante della […]

  • Reply Orecchini in pasta di mais | Mamma Felice 27 novembre 2013 at 8:03

    […] Con la pasta di mais si possono creare roselline o rose più grandi seguendo il mio tutorial . […]

  • Leave a Reply