cappelli, lana, treccia, tutorial, tutorial bimbi, tutorial uncinetto, uncinetto, vita di tutti i giorni

Come fare un cappellino con trecce a crochet

8 marzo 2016

cappellini-a-crochet-con-treccia

Nella giornata della festa della donna non potevo che aderire a un’iniziativa di supporto e aiuto alla parte femminile dell’universo.

Non tutte sono fortunate.

Tante hanno bisogno di una mano.

Nel gruppo di facebook Lo Stato Libero Di Catenella regione Liguria è stato proposto un aiuto; una ragazza è venuta a conoscenza di un luogo a Savona che si chiama CENTRO AIUTO VITA dove si occupano di ragazze madri e proprio lì si trovano mamme con bimbi sino ai 2 anni. Le vorremmo aiutare confezionando cose per bimbi e perché no anche per le mamme!

Non solo uncinetto, ma maglia, feltro o nell’arte a voi più congeniale. Non c’è un termine per la ricezione ma potete trovare tutti gli aggiornamenti sulla pagina che ho indicato in alto.

Io mi sono messa subito all’opera. Ho lavorato alcuni cappellini, guanti, fasce, calze… insomma tutto quello che può essere utile per piccini appena nati. Ovviamente anche per le mamme, ma questo post vi voglio far vedere come realizzare una treccia a crochet che potrete applicare a tanti manufatti.

Per un tutorial semplice da donna, sempre un cappello, potete andare qui e trovate le spiegazioni del copricapo pensato per un’altra iniziativa benefica.

Di  seguito vi spiegherò con alcune foto, come realizzare una treccia a uncinetto, poi di seguito le misure per adeguarne la fattibilità compatibilmente ai punti e alla lana utilizzata.

cappellini-a-crochet-con-treccia

La treccia si lavora su una riga di punti alti iniziali. I punti devono essere di numero multiplo di 6 (punto alto o 3 catenelle, treccia su 4 punti, punto alto finale). I punti della treccia si lavorano a punto altissimo preso davanti.

La treccia è come dice la parola un gioco di punti intrecciati ottenuto saltando i punti di base.

Foto 1: lavorare una riga di punti alti.

Foto 2: la riga di inizio si eseguirà con 3 punti catenella (punto alto), il punto altissimo per la lavorazione della treccia si lavora mettendo 2 volte il filo sull’uncinetto.

Foto 3: infilare l’uncinetto sul davanti del 4° punto e lavorare un punto altissimo.

Foto 4: lavorare un altro punto altissimo, infilare l’uncinetto sul davanti del 3° punto e chiudere il punto.

Foto 5: lavorare un punto altissimo, infilare l’uncinetto sul davanti del 1° punto e chiudere il punto.

Foto 6: lavorare un punto altissimo, infilare l’uncinetto sul davanti del 2° punto e chiudere il punto. la parte centrale della treccia è fatta

Foto 7-8: lavorare 1 punto alto e proseguire la riga.

Foto 9: riga seguente, 3 punti catenella (punto alto), lavorare i punti della treccia a punto altissimo preso davanti.

Foto 10: come appare il lavoro dietro, all’interno. Le righe seguenti saranno lavorati seguendo l’alternanza dei punti treccia iniziali come da foto 3.

Ecco come sono venuti i cappellini!

cappellini a crochet con treccia (3)

Di seguito metto qualche misura per avere un’idea delle dimensioni.

 

ETA’

 

Circonferenza

testa cm.

 

Circonferenza 

cappello cm.

 

Altezza

cappello cm.

0- 3 mesi 30- 34 33 14- 15
3- 6 mesi 34- 42 38 16- 17, 5
6 – 12 mesi 42- 47 46 19- 20
1- 3 anni 47- 52 48 20- 22

Comunque sia, la treccia può essere di diverse dimensioni e alternata a più punti alti, divertitevi provando le varie combinazioni!

cappellini-a-crochet-con-treccia

Vi aspettiamo in tante con le vostre bellissime cosine realizzate a mano.

La mano che fa dondolare la culla è la mano che regge il mondo.
(William Ross Wallace)

Potresti essere interessato anche a :

4 Comments

  • Reply Cesca 2 aprile 2016 at 8:24

    Ciao Laura, tutto bene? Noto con preoccupazione che è da quasi un mese che non pubblichi… Ti visito regolarmente ma non commento praticamente mai. Mi dovrai perdonare per questo.
    Ti auguro il meglio

    • Reply IsLaura 4 aprile 2016 at 12:55

      Ciao Cesca, più o meno <3
      Ci mancherebbe. Tornerò, non subito ma tornerò.

      A presto.

      Laura

  • Reply Giulia 3 maggio 2016 at 13:40

    Super belle le lane che hai scelto: mi ero persa questo post (come vedi latito anche io). Un bacio <3

    • Reply IsLaura 4 maggio 2016 at 11:13

      Grazie cara! <3

    Leave a Reply