sponsor, vita di tutti i giorni

Come al solito #cipensoio

15 ottobre 2014

IsLaura ci penso io Bama

-Ci penso io!-

Enfasi, sguardo languido, voce calda e ferma.

Quello che disse il mio fidanzato che a breve sarebbe diventato marito, in una calda sera d’estate, guardando la nostra cassettiera.

Abbraccio d’obbligo, amore e promesse come se non ci fosse un domani. Poche le parole per risolvere il problema degli ultimi due cassetti dell’armadio del nostro nido d’amore.

E poi sono passati gli anni. Il “ci penso io” non ha avuto scadenza sino a qualche giorno fa, quando, al non utilizzo cronico e prolungato degli ultimi 2 cassetti si è prospettata l’esigenza di un nuovo acquisto.

A un problema c’è sempre una soluzione, basta cercarla.

20 anni di studi approfonditi senza applicazione, eliminare quattro viti e 2 rotelline è bastato a risolvere il nostro dilemma. Servivano solo; applicazione, ingegno con un pizzico di volontà.

Comunque, a casa nostra, c’è una legge non scritta su quello che ognuno può fare da se o per se, in occasione dei piccoli disguidi che succedono talvolta nell’ambiente domestico.

Io e mio marito siamo stati artefici di un delizioso quadretto famigliare al quale appartengono 4 pargoli, un gatto, un criceto portato dal gatto e una cocorita rapita dal gatto (gli ultimi due passati a miglior vita).

Tutti insieme abitiamo in appartamento di piccole dimensioni, dove l’ordine è una chimera e il disastro, dietro l’angolo. Sopravviviamo a sventure ridicole un po’ per fortuna e un po’ per arte d’arrangiarsi, e negli anni abbiamo adottato strategie sulla divisione dei ruoli anche nella capacità di riparare ai piccoli problemi quotidiani.

Questione di allenamento!

Di propensione.

Di applicazione!

Con un pizzico di volontà.

Mio marito (a volte) dedito ai lavori e rattoppi esterni e più grossolani, io a quelli interni, che richiedono meno forza fisica e più finezza d’ingegno.

Perché per portare avanti una famiglia di cotanto peso bisogna mettere, all’occorrenza, tanti cerotti.

Ingegno, praticità, creatività per giungere a una soluzione accettabile.

Ingegno, praticità creatività e soluzione le quattro paroline magiche che messe in sequenza fanno una famiglia viva.

C’è poi chi le soluzioni le studia per noi, lavora e mette a punto soluzioni ideali per la casa come Bama una bella realtà industriale italiana con sede ad Altopascio, vicino a Lucca nella magnifica Toscana, e da 30 anni produce prodotti per la casa e il giardino realizzati in materiale plastico.

Per il suo trentesimo compleanno ha lanciato un progetto dal titolo “Ci penso io!”che coinvolge le scuole e i suoi ragazzi, che ha come scopo di coinvolgere i bambini in un percorso di allenamento alla scoperta delle soluzioni per i piccoli problemi quotidiani, con modalità creative per stimolare soluzioni originali.

Perché le soluzioni ci sono, sempre, basta cercarle.

A volte proprio dietro l’angolo.

Questo post è offerto da Bama.

Potresti essere interessato anche a :

No Comments

Leave a Reply