collaborazioni, sponsor, tutorial, tutorial bimbi, varie

Baffi con i nettapipe

6 giugno 2013

baffi di nettapipe

E con questo articolo termino la mia collaborazione con Fun Lab durata mesi, tanti articoli qui e nel loro blog  dove potete trovare tanti post di altrettante blogger creative con le quali ho condiviso la voglia di realizzare giochi e oggetti particolari.

Che dire, io mi sono divertita, ho lavorato con oggetti e materiali creativi che non avevo mai utilizzato e che hanno sviluppato la mia creatività, ho cercato di fare cose un po’ diverse che non fossero  solo per bambini e vi invito ad andare a sbirciare qualche post indietro per vedere che cosa ho combinato:

ho creato un mazzo di fiori con i nettapipe

ho realizzato un mini portagioie con gli occhietti ballerini

con la gomma crepla abbiamo fatto dei simpatici cinturini

e con i pom pon siamo riusciti a decorare una maglia

Oggi sarà la volta dei baffi con i nettapipe tanto per giocare, poi sul blog Fun Lab uscirà un ultimo articolo con il tutorial che segnerà la termine ufficiale della mia collaborazione.

Come già detto varie volte io mi diverto a realizzare le creazioni per i bimbi e vista la moda del momento abbiamo deciso di “moustacchiarci” un po’ tutti, abbiamo fatto dei super baffi all’insegna del divertimento!

La prima cosa, il primo inghippo creativo è stato come far stare su i baffi. I baffi notoriamente stanno in quel lembo di pelle che si trova tra il naso e la bocca e sono peli, barba, per cui fuoriescono dalla cute naturalmente negli uomini, ma purtroppo e non tanto di rado anche nelle donne. Noi, genere femminile combattiamo contro quell’orrenda peluria facciale che vista di traverso ci accomuna tanto ai più brutti esemplari del sesso opposto. Facciamo una battaglia al testosterone, è tutta colpa di codesto ormone impazzito.

Discorsi ormonali a parte, convenite con la sottoscritta che non è per nulla semplice farli stare in una posizione corretta utilizzando modalità poco evidenti che non siano dita  e legacci alle orecchie?

La cosa più semplice sarebbe usare un ditino per sorreggerli, ma è decisamente scomodo e poco agevole tenere l’indice occupato al sostegno del baffo. L’altro modo sarebbe di appenderli con l’utilizzo di altri scovolini alle orecchie, e qui si perde la poesia del mustacchio, una tristezza assoluta!

Ma se il Creatore ci ha dotato di narici a qualcosa ci serviranno! Espletato il compito primario di farci sopravvivere con ispirazione ed espirazione e filtro possono anche assolvere la funzione momentanea di “reggibaffi”.

Detto, fatto!

La cosa importante è creare 2 asoline al centro della lunghezza del nettapipe, ma vediamo come è andata.

Occorrente:

Basteranno solo loro e il movimento delle dita

output_CWw3PK

Fotogramma 1: piegare a metà lo stelo di ciniglia e formare una “M.

Fotogramma 2: creare 2 asoline nel punto centrale, saranno i sostegni per le narici, girare 2 volte.

Fotogramma 3: formare il vero e proprio baffo ondulato sia a destra che a sinistra.

Fotogramma 4-5: creare i ricciolini finali.

Fotogramma 6: risultato, il baffo deve essere curvato per adattarsi meglio al viso.

moustaches di nettapipe

moustaches colorati con steli di ciniglia

E poi loro si sono anche fatti i baffi colorati, ecco Gianluca. 🙂

Bimbi con i moustaches con nettapipe

A presto!

Potresti essere interessato anche a :

No Comments

  • Reply Oltreverso 7 giugno 2013 at 11:41

    hi hi hi… molto divertente!
    Paola

    • Reply islaura 7 giugno 2013 at 16:16

      Grazie Paola <3

    Leave a Reply