borse, cotone, fettuccia, tutorial

ALTRA BORSA GRIGIA …ALTRE MANIGLIE

22 agosto 2011

Questa borsa è nata sotto la una cattiva stella…anzi no…è stato proprio il filato sbagliato…sempre la medesima marca, ma la fettuccia in cotone era rigidissima e non elastica!!!!
Consiglio spassionato, toccate sempre con mano più volte il filato…soprattutto se si tratta di fettuccia   e se  non siete masochiste abbandonate tranquillamente l’idea , fate dell’altro …imbarcatevi in un’altra impresa!!!!
Ho avuto un’impressione strana , mai trovata in  precedenza….mi è sembrato di usare l’uncinetto come un’arma e per filo ,al posto della solita fettuccia ,dei rami di un albero ….secondo me se avessi fatto dei cestini avrei   fatto meno fatica..
Insomma ho montato i miei soliti punti…e quando ero a metà mi sono resa conto che non avevo abbastanza filo per creare le maniglie!!!
“Io indietro non torno più…piuttosto la scaravento in mare e va’ a far compagnia ai pesci ,intanto a fondo ci va’ da sola ( visto il peso)”
Un rapido giro dal ferramenta e in merceria forse mi potevano aiutare a risolvere  la situazione!!!
E infatti…

Con 6 metri di nastro gros grain grigio scuro
con 6 metri di nastro gros grain grigio chiaro
con 1 metro di  corda sintetica recuperata dal ferramenta
con la pistola e le candele di colla a caldo….
mi sono fatta le maniglie
Dopo aver tagliato a metà la corda  ho sovrapposto parzialmente i due nastri (foto 2) e dopo aver dato una puntina di colla a caldo ho iniziato a girarli intorno alla corda ( foto 3).
Ho proseguito per tutta la lunghezza del cordone e  ho rifissato con la colla a caldoe ho ripetuto anche per l’altra maniglia….

Quando sono state ambedue terminate.. l’ho fissate alla base della borsa creata e a quel punto mi scatta la fantasia (quel poco che mi ritrovo)…
Nastri passanti e penzolanti , ma anche  nodi e stoffe che la rendono particolare….

Forse la parola giusta non è particolare…ma accettabile…

Alla prossima!!!!

Potresti essere interessato anche a :

No Comments

  • Reply Anonymous 22 agosto 2011 at 8:00

    …anche s e e' sttat un lavoraccio…il risultato e' sempre bello…anch ela trovata dei manici e' geniale un bacio ♥ Patrizia Luciano

  • Reply le Fate del feltro 22 agosto 2011 at 8:10

    bellissimi i manici! anche la borsa certo 😉
    baci

  • Reply katia 22 agosto 2011 at 8:28

    la fettuccia si ama e si odia contemporaneamente(almeno io….)e tu riesci sempre a piegarla ai tuoi voleri……l'idea del manico è assolutamente geniale!!!

  • Reply Anonymous 22 agosto 2011 at 9:10

    ecco un altro lavoro,che ti da..una dritta,,toccare con mano,,,utile saperlo,,grazie,,comunque per me incompetente..è bella..complimenti,,,ci tengo a dire che il commento dice anonimo,,ma non lo sono,,appena imparo ..arrivo con tutto a posto…LUANA

  • Reply Azienda Agricola Cà Versa 22 agosto 2011 at 10:52

    no no, a me piace eccome!! bravissima! ti seguo! Cà Versa

  • Reply Anonymous 22 agosto 2011 at 12:02

    ahahah sai una delle prime fettuccie comprata era rigidissima una cosa folle non si piegava neanche a prenderla a bastonate l'ideale sarebbe stato dividerla a metà con le forbici…..ma siccome la mia pazienza è pari a 0 …..sai che ho fatto ????? un tappetino che ho regalato a mio marito e che si è portato in cantina x quando deve appoggiarsi a terra x fare qualche lavoro…..complimenti x la borsa bella come tutte le altre….dina

  • Reply milena 22 agosto 2011 at 12:22

    Laura e per fortuna che la tua borsa era nata sotto una brutta stella…è a dir poco fantastica ,originale,belli i colori ,bellissima!!

  • Reply Anonymous 22 agosto 2011 at 13:12

    Bella, bella, bellissima!!

  • Reply Anonymous 22 agosto 2011 at 14:34

    Ciaooooo, mitica.SVEVA MIRA

  • Reply laura 23 agosto 2011 at 6:14

    ciao e grazie a tutte…non pensavo vi potesse piacere così tanto…un saluto speciale alle nuove arrivate Cà Versa e Sveva :)!!!!!

  • Reply at least 4 febbraio 2012 at 18:12

    Sono capitata sul tuo blog per caso…e mi sembra che debba proprio ringraziarlo il caso…i tuoi lavori sono stupendi, tutti!!! Mi chiedevo ma perché non condividere il frutto del tuo talento con noi poveri mortali in un bell'etsy shop???

  • Leave a Reply